IL DIARIO DI VALENTINA PITZALIS : PIERCING E TRADIMENTI

Ecco quindi una per una le pagine del Diario di Valentina Pitzalis, e alcune spiegazioni per comprendere alcuni passaggi, pagina per pagina.

Ricordo comunque il contesto per chi non abbia letto il post che introduce al Diario, questo —> IL DIARIO DI VALENTINA PITZALIS: COSA RACCONTA VERAMENTE

Si tratta della trascrizione su carta di parte della comunicazioni tra Vaelntina Pitzalis e Manuel Piredda, e’ l’estate del 2005, lei è partita per lavorare la stagione in Germania. E’ fidanzata con un ragazzo, R.L., ma da qualche tempo è anche corteggiata da Manuel.

Lei ha deciso di non lasciare il fidanzato, ma vive un conflitto molto intenso perchè è anche molto attratta da Manuel, il ragazzo che alla fine sceglierà definitivamente.

Le pagine non sono rigorosamente in ordine per la mancanza di alcune date e la difficoltà di abbinare tra loro alcuni scritti. L’ originale purtroppo e’ conservato al momento in una cassaforte del Tribunale di Cagliari, sotto sequestro dopo la decisione di Roberta Mamusa di pubblicarne alcune parti scelte arbitrariamente.

 

 

 

 

Le comunicazioni ormai si stabilizzano . Mancanza, amore, sofferenza per le distanze. Valentina fa riferimento a 3 piercing che vuole farsi e al fatto che in questo modo potrà soffrire anche fisicamente.

Personalmente non ho mai amato i piercing e nemmeno ne ho mai compresa la filosofia. Segnalo comunque che questo è un’altro dei passaggi indicati come presunta prova dell’instabilità mentale di Valentina Pitzalis. Vorrei non dover nemmeno commentare l’associazione piercig/instabilità mentale, che indipendentemente dall’opinione che ciascuno di noi può avere sul fenomeno è solo indice di una certa ottusità, per non dire ignoranza.

Annoto semmai a margine il fatto che Valentina stia preparando uno speciale puzzle per Manuel, e che sia abbastanza convinta che la madre del ragazzo  proverà a distruggerlo.

 


 

Ecco, qui riesplodono, più che la rabbia, i dubbi di Valentina: Manuel ne ha combinata un’altra delle sue, una fuga d’amore con una ragazzina minorenne. Spariti per alcune ore sono poi stati rintracciati sul prato davanti a una chiesa.

A prescindere dall’episodio vediamo come Valentina più che infuriarsi per gelosia, lo tratti come uno stupido, perché fuggire con una minorenne lo espone a una possibile denuncia. E al contempo la faccia dubitare della fiducia che ha deciso di dare a quel ragazzo. Del quale comunque si sente così presa  da definirsi “succube”, dove qui il termine credo sia da considerare in termine sentimentale.

 

 

Come si evince anche da questa pagina, più che contestare con gelosia la relazione con la ragazzina, Valentina sembra prendere in giro Manuel.

 

 

Bastano due messaggi  alla fine per scacciare ogni timore. Valentina si fida della versione di Manuel su come sono andati i fatti con la minorenne. Insomma come era già accaduto prima per Silvia, siamo molto lontani dalla gelosia ossessiva che Roberta Mamusa attribuisce alla nuora.

 


 

All’orizzonte si delinea il momento del rientro a casa. Valentina sembra consapevole che la “nuvola” dove finora è vissuto questo amore, nutrito più di speranze e sogni che di realtà , dovrà confrontarsi invece con il quotidiano, il concreto.

Manuel sarà in grado di confermare le sue promesse e le aspettative di Valentina?

 

Ormai è amore, Valentina sogna, progetta, spiega e domanda. Ma davvero Manuel la pensa come lei? lo leggeremo domani nell’articolo dal titolo: IL DIARIO DI VALENTINA PITZALIS: PROGETTI E MANCATE GELOSIE

Per leggere l’articolo precedente dell’inchiesta clicca qui–> IL DIARIO DI VALENTINA PITZALIS: LA SCELTA E LA COLPA

 

IMPORTANTE: 

Questa inchiesta nasce con l’intento di diffondere il più possibile le informazioni  e i dati reali  sull’aggressione a Valentina Pitzalis avvenuta nel 2011 a Bacu Abis per mano di suo marito Manuel Piredda. Informazioni per fare chiarezza,  contro la massa di bugie ed inesattezze diffuse in questi anni con lo scopo di accreditare una verità alternativa a quella sancita dalla Giustizia, una verità  non sorretta da alcun elemento concreto. Un insieme di teoremi e supposizioni che hanno portato Valentina Pitzalis ad essere al centro di campagna di accuse e insulti.

  Se ritieni interessante questa inchiesta ti chiediamo di aiutarci a diffonderla condividendola con i tuoi amici e i tuoi conoscenti.