VALENTINA PITZALIS E L’ULTIMA VERITÀ’: LE PAROLE DI MANUEL PIREDDA

Le parole di Manuel Piredda.

Quante volte seguendo questo caso ho sentito dire: esiste solo la verità di Valentina Pitzalis, perché lei è viva mentre lui non può difendersi, non può più parlare.

Ecco, questa ultima cosa è vera.

Manuel purtroppo non c’e’ più, è morto quella notte a Bacu Abis. E tutti noi vorremmo che non fosse accaduto. Vorremmo in realtà che non fosse accaduto nulla quella maledetta notte. Oggi non saremmo qui ad assistere al dolore e al rancore di una madre, alle sofferenza di una donna bruciata viva, e alla persecuzione che deve subire.

Non so cosa ne sarebbe stato di Manuel e Valentina, se le cose fossero andate diversamente. Alla fine credo che le loro strade si sarebbero divise per sempre. Valentina era già lontana, da molti punti di vista, per quanto impegnata ad aiutarlo. Il dubbio più grande lo provo per lui.

Sarebbe riuscito a salvarsi? O avrebbe percorso fino in fondo quella strada verso il nulla che aveva intrapreso?

Non lo so. Sarebbe bello averlo qui oggi. Non solo perché ancora vivo, ma per sentirlo commentare tutta questo insieme di dichiarazioni che molte persone fanno a nome suo. Cosa avrebbe detto loro?

L’idea che mi sono fatto è che alla fine Manuel fosse il più consapevole dei suoi problemi.  Certo lo era in modo confuso. Aveva scelto strade sbagliate per liberarsi di quei mostri nel cervello che lo portavano a crisi di ansia evidentemente ingestibili. Ci ha provato Manuel, questo dobbiamo riconoscerglielo. Ci ha provato, anche se ha fallito nel tentativo. Forse non aveva la forza per poterlo fare da solo. E non è riuscito a farsi aiutare dai medici.

E nessuno è riuscito ad aiutarlo.

Tra poco leggeremo le sue parole, dalle quale a me pare emerga un dato importante, anche per capire poi la tragica notte di Bacu Abis:  Manuel cercava aiuto nelle Benzodiazepine, per placare le sue paranoie, i suoi rimuginii, i pensieri ossessivi.  Erano per lui l’aiuto più efficace, anche se erano diventate un aiuto autodistruttivo.

E poi c’era una seconda cosa che lo aiutava e lo calmava: ed era lei Valentina, la fatina come la chiamava, Valentina del pianeta Terra.  Un pianeta ormai lontano da lui.

 

Ma Valentina Pitzalis per Manuel rappresentava qualcosa di fondamentale. Lo leggerete. Non era solo la donna di cui lui era innamorato.  Era, come dice lui stesso, l’unica in grado di calmarlo. Più dei farmaci.

Era divenuta nel tempo l’ancora cui aggrapparsi per non perdersi.

Forse perché era l’unica consapevole. L’unica ad aver capito che lui non era un mostro, ma che dentro di lui dei mostri vivevano.  Era l’unica ad aver cercato di fermare la sua corsa con le Benzodiazepine. A dirgli scegli: o me o lo Xanax. E lui invece aveva scelto il secondo.

Ma Valentina, nonostante gli scontri c’era sempre. Andava via, e tornava. Si allontanava,  ma alla fine non lo abbandonava mai. Non lo abbandonerà fino alla fine.

Valentina, sia pure nei contrasti anche violenti, nelle liti,  c’e’ sempre stata. Anche negli angoli più bui dove Manuel era finito.

Manuel sapeva benissimo di averla persa per sempre come compagna di vita. Eppure agoniava un suo ritorno.

Forse sapeva, che se l’avesse persa realmente, se le vicende della vita l’avessero allontanata, lui si sarebbe ritrovato irrimediabilmente solo, là dove ormai era scivolato.

E per questo, leggerete le sue parole, quando Valentina torna ad aiutarlo dopo l’epifania del 2011, quando corre da lui dopo il pestaggio, quando resta vicino a lui in quel piccolo interno di disgregazione che era la casa di Bacu Abis, lui crede di poterla riconquistare. Di poterla tenere legata a sé.

Ma è solo un’illusione. E Valentina glie lo dice con chiarezza.

E forse lui lo capisce definitivamente quella notte.

 

Mi piacerebbe lui fosse qui a dirci quali erano i suoi pensieri, i suoi fantasmi in quei giorni. Ma purtroppo non c’e’ più.

Eppure è una bugia dire che la voce di Manuel non esiste in questa inchiesta. Perché Manuel c’e’. L’ho già sottolineato più volte.  E che quello che dice, non piace, e quindi non viene nemmeno considerato. Chi dice di volere giustizia e verità per lui, nega la verità che proprio lui racconta.

Un fenomeno inspiegabile: qui si nega quello che Manuel racconta. Si bolla per falso. Si da a Manuel, di fatto, del bugiardo.

Quando  su Verità e Giustizia per Manuel si sbeffeggia la perizia psichiatrica effettuata a Manuel nel 2009, quando se ne denigrano le conclusioni e i contenuti, quando si dice che è impossibile che Manuel consumasse due scatole di farmaco al giorno… non si sbeffeggia la mia inchiesta, il lavoro di fabio Lombardi, come qualcuno crede.

Si sbeffeggia il lavoro di uno psichiatra Perito del Tribunale, che si è seduto in un’aula davanti a un Giudice e ha esposto le conclusioni di u lavoro effettuato parlando con Manuel. Incontrandolo, ascoltandolo.

E’ Manuel che ha raccontato di avere queste forti crisi di ansia ( che lo psichiatra poi lega a un disturbo paranoide ).

E’ Manuel che racconta che queste crisi provocano problemi in famiglia.

E’ Manuel che racconta di aver cercato di controllarle utilizzando le benzodiazepine, e non riuscendoci di aver autonomamente deciso di aumentare la dose in modo spropositato.

E’ Manuel ha manifestare le crisi violente per quello che il perito definisce effetto paradosso.

E’ Manuel che si spaventa e sospende l’utilizzo del farmaco senza essere seguito e finisce in ospedale per una crisi di astinenza.

TUTTI COLORO CHE NEGANO QUESTE COSE, NON DIFENDONO MANUEL, MA GLI DANNO DEL BUGIARDO.

E lo stesso può dirsi del racconto della psichiatra che lo aveva in cura e gli consigliava un percorso di disintossicazione assistita. Una psichiatra, una persona con cui Manuel parlava, alla quale raccontava dei suoi problemi e dei suoi abusi.

E ancora e’ uno psichiatra colui che lo esamina dopo che è stato aggredito, il medico cui Manuel racconta della pregressa dipendenza da cocaina e della dipendenza in corso da benzodiazepine.

Quando negate il valore di questi documenti, date del bugiardo a Manuel Piredda, non “al pennivendolo da quattro soldi” che ha scritto questa inchiesta.

Quindi non è propriamente vero che fino ad ora Manuel non abbia parlato.

LA DIFFERENZA E’ CHE IO HO ASCOLTATO LE SUE PAROLE E GLI HO CREDUTO. IO CREDO A MANUEL PIREDDA, VOI GLI DATE DEL BUGIARDO.

 

Allora, pur sapendo che qualcuno non vorrà ascoltare neanche queste parole, eccovi ancora la voce di Manuel Piredda, attraverso i messaggi scritti a Valentina Pitzalis.

Sono gli ultimi  mesi. e i messaggi più interessanti e significativi, diciamo.  Ho saltato dei brevi saluti, dei baci, delle chiamate perse etc etc., l’ho fatto così potrete dire che ho manipolato.

Prima di leggerli vi ricordo cosa sostiene la madre di Manuel, da sempre: suo figlio dal 2009  si e’ pentito di aver sposato Valentina, che lei per lui è quanto di peggio potesse accadergli. L’ha cacciata, lei è tornata, lo ha perseguitato. Era ossessionata da lui e gelosa delle sue storie, perché Manuel era pieno di ragazze e nell’aprile 2011 aveva un’altra donna.

Questo in fondo sarebbe il potenziale movente per la Pitzalis: la gelosia per Manuel che non la voleva più. Lei lo aveva perso per sempre ( anche se poi qui viene accusata anche di vivere con lui a Bacu Abis, una piccola contraddizione ). Forse lo ha fatto picchiare, perché nessuno ha mai indagato a fondo sull’aggressione che suo figlio ha subito.  E alla fine lei ha realizzato il suo antico piano, quello di morte, quello del Diario.

 

Vediamo quanto di tutto ciò ritroviamo nelle parole di Manuel:

 

Siamo a luglio 2010, e Valentina Pitzalis, dopo essere tornata a scuola, si diploma.

09/07/2010

ciao bimbi… complimenti!e tanti auguri! almeno ora hai il diploma! ti
voglio bene… ci sentiamo presto… un bacio! Sei un drago vale ti faccio i miei complimenti:)

10/07/2010

Buonanotte e sogni d’oro amore mio! x oggi e x tutte le volte ke non te l’ho detto ed eri a fianco a me! bacio!

 

Agosto 2010, e’ il compleanno di Valentina.

12/08/2010

ciao .. .mi sà ke qualcuna sta x diventare vekkieta! ?! uuumm? tanti …tanti …tanti … auguri di buon compleanno ! ti auguro 133 giorni di questi e spero di passarli insieme a te! !! ti vorrei kiamare,ma
visto ke non mi rispondi neanke ai msg… non ti voglio disturbare!! quindi se hai piacere di sentirmi (ti canto anke la canzocina di buoncompleanno!)

 

Ottobre 2010, Manuel continua a cercare contatti.

29/10/2010

lo sai, ke sei statta la cosa piu prezziosa della mia vita ! ti vorrei…molto molto! un bacio! 🙁

 

Novembre 2010,  Manuel si riferisce alle loro vecchie discussioni. E all’indifferenza di Valentina. E prova anche a farla ingelosire.

07/11/2010
ciao vale… forse é vero ke io non ho piu il cervello… ma tu. .. non hai il cuore! 🙁 ciao… ciao…

29/11/2010

Buonanotte mio amore… mi manka la mia fatina… vorrei fare l’amore con lei… -non sesso- io amo ankora da morire la mia fatina .. uffa!!! ma dove é finita? non voglio, ke mi giri la testa x una tipa qualsiasi… amo te, non farti dimenticare! ti mando tre baci, un sulle labra. Dormi bene principessa! saluta a Pisolino e Fuffi e dagli tanti baci !

 

Dicembre 2010, si avvicinano le feste, sia per Manuel che per Valentina è un momento agrodolce, un Natale lontani l’uno dall’altra. E Manuel spera.

21/12/2010
ciao …vale! sono molto triste… 🙁 arriva il natale e tu, pisolino e fuffi…non siete con me… ! vale anke se sei cattiva …mi manky tanto! bacia i bimbi e un bacio a te! buonanotte anke a tutti voi ! a presto…. 🙁 baci

 

26/12/2010

ciao vale… skusa se ti rispondo solo ora ma non avevo credito! anke io sono tanto triste! e anke io spero ke queste feste passino in fretta! xké ti sanguina il cuore? ti manco?

forse stai già dormendo? Boh! ki lo sà! …cmq vi mando la Buona ninni e tantissimi baci a tutti e tre…a Pisolino, a Fuffi , e a Te , divideteli ! a presto… Kiss kiss Manuel

 

27/12/2010

Buongiorno anke a te .. . Vale della terra! vi mando 7000 bacini a testa… e vi auguro un buon proseguimento di giornata, vista l’ora ! vi voglio bene! kiss kiss Manuel 

come stai oggi? sanguina ankora il cuore? fà ankora male? Vale mi dispiace un kasino sentirti cosi… E’ la cosa mi stupisce anke un po… Tu sei forte. ..hai i coglioni grandi come due coccomeri, tirali fuori come hai sempre fatto e non fatti inganare dalle mille illuminazioni appese quà e là ! Tra poco le tolgono anke !! ! Dai …vi mando la Buonaninni a Te a Pisolino e a Fuffi e tanti baci x tutti ! A presto…
Manuel

 

Gennaio 2011, l’Epifania del 2011. Il momento in cui Valentina PItzalis viene a sapere che le condizioni di Manuel sono diventate difficili e va a trovarlo portando dei dolci. Vedendo come è conciato,  accetta di aiutarlo. Cerca di aiutarlo a riprendersi. Come vedrete, Manuel rapidamente arriverà a scambiare quella disponibilità amicale come un ritorno della donna che ama, e che considera la sua ancora di salvezza.

06/01/2011
12:57:15(UTC+1)
abbiamo parlato troppo ieri… vorrei un pò di tempo per continuare quello ke abbiamo lasciato a metà ! dai … ci sentiamo dopo! baci

7/ 8/10/ 16  Gennaio 2011 – messaggi di saluti

20/01/2011
ciao vale… come và? ….. a me mi manki tanto e cosi ti scrivo questo msg … ho solo 15 centessimi quindi ora me li sblocca … non so fino a ke ora. vale… mi sà ke ti amo ankora! e tu?

DOPO UN`ORA:

skusami…! ma sai cosé… é ke ora ho tutto … la casa, tra breve la macchina , e anke il lavoro dove mi assicurano se voglio andare… ma l’unica cosa ke mi dà la felicità é quando ti vedo 🙁 e cosa ancora più strana é ke mi fido di te! non lo so xké …ma ieri ad esempio quando avevo l’ansia e ti ho kiesto
di kiamarmi …dopo ke ti ho sentito… sono stato benissimo. ..mi hai fatto passare l’ansia molto di piu di quanto me la fanno passare quelle cazzo di medicine…forse tutte le medicine ke ho preso mi hanno fatto passare le minkiate ke avevo in testa… xo sono cambiato e io stesso …sono contro la
gelosia ke rovina tutto! ….. sono sorpreso del mio cambiamento! E penso ke l’amore é bello liberi e senza catene!

ora finisko quà questo diskorso! devi solo capire se tu, provi ankora qualcosa x me… xké é arrivato tutto quello ke abbiamo sognato! 🙂 / 🙁

l’ultima cosa ke vorrei é farti stare male… se é destino se son rose fiorirano… magari col tempo… Come mai stanka? Stavi pulendo ? Minkia… Molte cose hai fatto! Io di mattina mi sono sbatutto x il
documento..! E da verso le tre mi sono pasiato a casa… Non ho neanke riordinato…avevo l’ansia e ho iniziato a scriverti… Ora ti mando la buonaninni e i sogni d’oro a te e hai bimbi… e tanti tanti tanti baci !

 

24/01/2011

ciao amore della terra… sbocco i msg… e ti auguro una splendida giornata terrestre! !! Grazie dei due bellissimi giorni passati insieme…e quanto!! ! se c’é la fai torna a trovarmi anke oggi… anke se non é notte! basta ke mi avvisi un po prima! se no magari vieni anke a dormire se vuoi ..vedi tu! un bacio grande grande… Buona giornata terrestre… ti mando i miei omaggi e i miei saluti telefonici ! kiss… Manuel

 

27/01/2011

mi hai scritto ke eri triste… mi hai scritto ke il tuo cuore sanguinava…mi hai scritto tante cose! e ora io non ti posso scrivere ke mi manky! Non ti capiro mai ! Un Bacio! CNCC ki non combate cade… xké mi hai fatto lo sgambeto? nel mezzo della lotta?

 

28/ 29/ 30 Gennaio 2011- messaggi di saluti

 

31/01/2011
Buonaninni e Sogni d’oro amore,anke a pisolino, fuffi, e karola…a domani ! vi mando 7000 baci,smak! smak! smak!:) ciaooo amooore! cosa mi racconti? Notte cara vale:*:*Ma tu dici ke : impossibbile, rincominciare,non ci possiamo riinnamorare, xké impossibbile, dimentikare…uuuoh, uuuoh!

 

Manuel insomma riparte in quarta. La disponibilità di Valentina ai suoi occhi diventa una riapertura, ai suoi occhi si palesa la possibilità che Valentina torni con lui. Eppure lei è molto chiara nelle risposte:

Tutto quello ke mi hai scritto è bellissimo manuel caro e non sai quanto in passato avrei voluto sentirmi dire queste cose. Non desideravo altro. Ora xò è tutto diverso e purtroppo sono io ke non mi fido più di te:(mi hai deluso talmente tante volte ke ormai non riesco più a fidarmi di te e non riesco ancora a perdonarti x tutto quello ke è successo tra noi,x come sono andate le cose e x tutto quello ke è successo:( io non ce la faccio neanche ad affrontarli tutti questi discorsi xke mi torna in mente tutto e la cosa mi fa stare male.
Non ce la faccio:(

 

 

Febbraio 2011, Manuel Piredda subisce una violenta aggressione e viene ricoverato. Contrariamente a quanto ipotizzato oggi, Manuel nella denuncia non fa alcun riferimento a un legame tra quella aggressione e Valentina. Non solo. Visto che tanto si fa affidamento alle voci di paese nelle ricostruzioni accusatorie verso Valentina, in realtà l’identità di alcuni degli aggressori mi paiono note a tutti, anche perché tra loro vi era un nano. L’indagine non ha più avuto seguito, essendo morto Manuel. E quindi c’e’ spazio per abbondanti elucubrazioni e suggestive ipotesi.

La realtà e’ che Manuel, come leggerete, non ritiene Valentina coinvolta. Anche perché io credo lui sapesse benissimo, le ragioni di quel pestaggio.

27/02/2011
ciao vale … questo e il mio nuovo numero…mi hanno pikkiato molto
..in tanti ! sono ricoverato al reparto traumatolo di is mirrionis… a giorni mioperano … 🙁 ciao! buon
proseguimento di giornata…!

28/02/2011
 ciao vale… sto un po’ meglio xke’ mi hanno datto ora l’aflebo … mi ha fatto molto piacere ke sei venuta a trovarmi tranquilla … x quella gente … si sono messi in cazzi amari ! e in piu’ un mukkio disoldi a me… oyea !

CNCC* CHI NON CONBATE CADE ! * Ti mando la BuonaNotte e i SogniD’oro… Ti voglio bene!
un Bacio …Manuel

 

Marzo 2011, ovviamente l’avvicinamento ulteriore di Valentina, dopo l’aggressione per Manuel diviene un nuovo tentativo di provare a riallacciare la relazione.

 

01/03/2011
Buongiorno fatina… ci riproviamo a stare insieme quando esko di qua’…? ti amo da morire !

02/03/2011

Buonaninni e sogni d’oro amore mio… ti amo da morire… e quando sklero e solo xke’ c’e’ lo con me stesso xke’ ti ho perso e sei tutta la mia vita… ti mando tanti baci… ti amo da impazzire… tuo x
sempre manuel !

 

21/03/2011
CIAO VALE… ASCOLTA IO SONO DISPERATTO…DOMANI DEVO ANDARE.. A CAGLIARI ..ALLA VISITA DI CONTROLLO E A RICHIEDERE LA CARTELLA CLINICA E ANKE GLI DEVO PAGARE ..DEVO ESSERE GLI ALLE 8 E IL PROBLEMA ..E KE NON HO I SOLDI X ANDARE… A CASA SONO DISPERATI MI PUOI LASCIARE UN CINQUANTA EURO X FAVORE? APPENA LI HO TE LI RENDO! ME GLI DOVRESTI AVVICINARE ORA…XKE’ ALLE SEI DI MATTINA DEVO PARTIRE VISTO KE ALLE OTTO DEVO ESSERE IN OSPEDALE,..! TI PREGO! C’E’ L’HA FAI?

 

25/03/2011
***sai quanto vale ,insistere fra noi.. .come se fossimo ankora insieme*** a dopo …clorofila! kiss !

 

Valentina comunque è chiara, non vuole che ci siano equivoci, lo ha sempre detto a Manuel, ti sono vicina, ti aiuto, ma non ho intenzione di ricominciare:

Stai uscendo di testa manuel caro? ne abbiamo già parlato…e sinceramente non mi piace ke tu mi dica queste cose xke io non voglio ke tu stai di nuovo male x me e torni indietro. Io non volevo tutto questo quando all’epifania ti ho cercato… Io non voglio neanche prenderli questi discorsi,lo sai…xke allora fai così?:(

 

Aprile 2011, Manuel  e’ a casa, a Bacu Abis, sempre più solo. E’ stato respinto anche da un’altra ragazza. Valentina diventa ancora di più l’unica che gli sta vicino. Lui ha bisogno di lei. Disperatamente, mi viene da dire.

12/04/2011

i miei saluti e i miei omaggi …vale della terra ! ci vediamo un pò quando smonti ? …passi un pò a casa… ? fammi saxe… ti mando un b acio …terricola !!! 🙂  se il nostro amore era una partita… é kiaro ke l’hai vinta tu…! ma oggi mi manki da morire…! molto,..molto !

13/04/2011 ORE 12

buongiorno vale… mi stai vicino? x favore !

13/04/2011 ORE 23
buona notte e sogni d’oro… cattiva, ma dolce ,nei miei pensieri,amore mio !! ! vi mando tanti baci… a te, pisolino , fuffi e karola…ti amo da morire …anke se sei così ! torna presto da me! …solo tuo
manuel !

 

Ho cercato di commentare il meno possibile questi messaggi. Ognuno ovviamente potrà interpretarli come preferisce. Qualunque sia la visione che ci hanno portato di quei mesi, mi sento di dire con  una certa tranquillità che è una visione molto lontana da quella che è stata raccontata.

Manuel purtroppo attraversa la peggior fase della sua vita.

Valentina è la persona che ha accettato di aiutarlo. Da amica.

Ma per lui e’ impossibile riuscire a rimanere in quello scenario,  riuscire ad essere solo un amico.

 

In un momento in cui la sua vita traballa, vorrebbe che Valentina torni ad essere una sicurezza al suo fianco. Che lo calmi più delle medicine.  Che lo appoggi. Che creda in lui. Che gli permetta di poter credere a un domani che ora appare cupo. La sua vita ruota attorno ai suoi mostri, ai suoi fantasmi e ai farmaci.

Ma Valentina, come donna, è sempre più lontana. Lui lo sa. Per quanto la desideri.

Forse sa che il rischio di perdere Valentina per sempre è lì, concreto, davanti a lui. Che il domani di Valentina, non sarà il suo domani.

 

Così arriviamo alle ultime ore di vita di Manuel Piredda. Ai suoi ultimi messaggi. Ma quelli li vedremo Venerdì, nella terzultima parte di questa lunga inchiesta.

 

Domani invece ci occuperemo di altro, nell’articolo intitolato: VERSO UNA PAUSA DI RIFLESSIONE IN ATTESA DELL`ULTIMA PARTE

 

Per leggere la puntata precedente dell’inchiesta clicca qui: —> VALENTINA PITZALIS E MANUEL PIREDDA: LA VERITÀ OLTRE LE BUGIE

 

 

IMPORTANTE: 

Questa inchiesta nasce con l’intento di diffondere il più possibile le informazioni  e i dati reali  sull’aggressione a Valentina Pitzalis avvenuta nel 2011 a Bacu Abis per mano di suo marito Manuel Piredda. Informazioni per fare chiarezza,  contro la massa di bugie ed inesattezze diffuse in questi anni con lo scopo di accreditare una verità alternativa a quella sancita dalla Giustizia, una verità  non sorretta da alcun elemento concreto. Un insieme di teoremi e supposizioni che hanno portato Valentina Pitzalis ad essere al centro di campagna di accuse e insulti.

  Se ritieni interessante questa inchiesta ti chiediamo di aiutarci a diffonderla condividendola con i tuoi amici e i tuoi conoscenti.