A PROPOSITO DI FABIO LOMBARDI

img_2475

Ho iniziato a lavorare come giornalista nel 1985. In radio e su alcuni quotidiani, come IL GIORNO, con cui ho collaborato due anni. Nel 1993 sono entrato a Mediaset, dove ho lavorato a STUDIO APERTO, TG4, VERISSIMO, e TG5, dove sono poi diventato Caposervizio. In questi anni mi sono occupato soprattutto di cronaca nera e giudiziaria, finendo con l’appassionarmi alla materia.

Ho seguito molti casi noti al grande pubblico, da quello della Uno Bianca a Bologna fino alla strage di Erba, passando per Desiree Piovanelli, Bestie di Satana, Guglielmo Gatti e Cogne. Ma ho raccontato anche tante storie minori, oggi dimenticate dai più, altrettanto cariche di dolore e, a volte, di mistero.

Dal 2007 al 2009, dopo aver lasciato Mediaset, mi sono trasferito da Milano a Brescia, dove sono stato Direttore Responsabile di TELETTUTTO, BS TELENORD, RADIO BRESCIASETTE, e RADIO CLASSICA BRESCIANA.

Nel 2010 sono tornato a Mediaset, dove collaboro con i programmi QUARTO GRADO, MATTINO CINQUE e IL TERZO INDIZIO, occupandomi sempre di cronaca nera e giudiziaria.

Ho cercato in questi anni di mantenere viva la sensibilità per raccontare vicende terribili, per rispettare il dolore e per coltivare anche il dubbio, quando la verità rischia di rimanere celata. Ho incontrato in questo mio cammino vittime e carnefici, testimoni e responsabili morali, investigatori, magistrati, avvocati, colleghi. Innocenti e colpevoli. Da tutti loro ho imparato qualcosa, a prescindere dal loro ruolo. Di alcuni di loro, sono diventato amico, a prescindere da tutto.